Alessandro Masiero √® Installatore abilitato DM 37/08 ed autorizzato al rilascio libretti di impianto.

UNI 10847:00

L’impianto fumario deve permettere l’evacuazione dei prodotti della combustione in atmosfera, assicurando la corretta diluizione degli inquinanti ed il corretto funzionamento degli apparecchi ad esso collegati. Nota: Il controllo e la manutenzione sono necessari per:

  • mantenere nel tempo le caratteristiche di funzionamento ai valori iniziali;
  • assicurare un efficace risparmio energetico;
  • prevenire danni all’edificio e alle persone;
  • assicurare la tutela dell’ambiente;
  • salvaguardare la sicurezza degli impianti termici contro il rischio d’incendio provocato dalla fuliggine.

 

prUNI-CTI 10683:2012

  • Generatori di calore a combustibile solido.
  • “Progettazione, installazione e manutenzione

 

Controllo e manutenzione: periodicità

Il controllo e l’eventuale manutenzione dell’impianto o dell’apparecchio dovranno essere eseguiti secondo le istruzioni fornite dal progettista o dall’installatore dell’impianto stesso o dal costruttore dell’apparecchio: solo in assenza di tali istruzioni secondo le seguenti indicazioni:

 

Tipologia <15kW 15-35kW
Apparecchio a pellet 2 anni 1 anno
Camini aperti 4 anni 4 anni
Camini chiusi/stufe/cucine 2 anni 2 anni
Apparecchi ad acqua (termocamini, termostufe, termocucine) 1 anno 1 anno
Caldaie 1 anno 1 anno
Evacuazione fumi 4 tonnellate 4 tonnellate

 

Le manutenzioni andranno comunque abbinate (apparecchio + evacuazione fumi) a seconda di quale condizione si verifichi per prima.